In morte di John Paul II


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /membri/actress/wordpress/wp-content/plugins/q-and-a-focus-plus-faq/inc/functions.php on line 250

Papa Giovanni Paolo II e’ stato Il Papa al tempo dei Media.
Forse per naturale disposizione, forse con premedidata abilita’ ci ha giocato alla grande. Inutile ricordare i suoi bagni di folla, il Madison Square Garden…
Purtroppo i Media al tempo di Giovanni Paolo II sono stati i nostri TGiornalai.

Lo spettacolo da costoro offerto in occasione del malinconico evento che e’ stato la morte del Santo Padre e’ stato mostruosamente osceno.
D’accordo non avevano mai avuto a che fare con il decesso di un papa e si sono arrangiati come meglio potevano. Ma se il meglio e’ cio’ che hanno combinato rabbrividisco pensando al peggio.
I due o tre giorni precedenti sono stati agghiaccianti: come avvoltoi giravano alti aspettanto di potersi calare sui resti che gli sciacalli, piu’ in basso, avrebbero lasciato. Si sono sentite oscenita’ d’ogni tipo cosi’ tante che e’ quasi impossibile ricordarle. O forse ho voluto subito dimenticarle. “A che ora pensa che morira’ questo papa”, e’ comunque una frase che nemanco gli stolti avrebbero pronunciato. Qualcuno di loro l’ha fatto.

Il Papa non e’ uno di noi. Se lo fosse passeggerebbe per il corso mangiando un gelato o comprando castagne fumanti, tirando fuori i soldi dal portafoglio e brontolando per il prezzo ogni anno superiore all’anno precedente.
Il Papa e’ una figura “Alta”, per un cattolico e’ l’erede di Pietro e forse di piu’, dall’alto del suo ministero e’ la voce stessa di Dio, e’ infallibile. E’ colui che indica la via della fede.
Il Papa e’ un simbolo. Un Icona. Certo e’ un Uomo, ma solo quando e’ solo nella sua stanza. Quando ne mette il naso fuori diventa “Il Papa” con tutti gli attributi di cui sopra.

Che senso ha domandare alla gente “Cos’era per te questo Papa?”
Ad un cattolico il Papa non deve piacere, non deve essere nulla di diverso da quello che e’ “Il Papa”.
E che dannato senso ha mostrare ragazzi disorientati che rispondono sciocchezze come “Un padre”, “Un Nonno”. Ma che significa? Come fa un papa ad essere per te un nonno? ci parli quando sei triste? ti regala dei Soldi a Natale? ti lascia in eredita’ gli occhi azzurri o la giardinetta rimessa a nuovo? Oppure con tuo nonno hai lo stesso rapporto che hai col papa cioè non ti ci puoi mai avvicinare e lo vedi e lo ascolti solo in Televisione?

Non sono abbastanza intelligente da capire se Giovanni Paolo II sia stato un piccolo od un grande Papa, sicuramente il suo papato e’ stato importante.
E’ stato importante nella prima meta’ quando era prevelentemente politico e si volgeva a popoli, paesi ed istituzioni religiose con decisione e fermezza, seguito ed osannato da una certa classe Politica. Ed e’ stato importante nella seconda meta’ quando parlava dell’uguaglianza degli uomini, dell’orrore del capitalismo e della globalizzazione, completamente ignorato dai media che preferivano volgere l’attenzione alle mani tremolanti ed alla forma fisica ormai sparita.
E’ proprio nella seconda meta’ del suo pontificato che Giovanni Paolo II si e’ guadagnato tutto il mio rispetto ed e’, forse, nello stesso periodo che lo ha perso da parte di quei zozzoni che, anche se non glie lo abbiamo chiesto, hanno voluto a tutti costi fare una telecronaca della sua morte.

Ma i TGiornalai son li’ per farci divertire e’ sepolto un Papa lo han subito scordato dedicandosi al successore. Alcune perle tipiche da TGHorror?

“Ed ora andiamo nella parrocchia dei Luterani!” (N.D.R. una parrocchia cattolica frequentata da tedeschi)
“Il Papa porta al dito l’anello del Re Pescatore!” (N.D.R. glie lo ha consegnato Parsifal, rifiutandosi, tuttavia, di consegnargli anche il Santo Graal: lo aveva promesso a Mago Merlino)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Category: 2005

← TGHorror