TGHorror

Strane trasmissioni funestano le nostre TV. Li chiamano TG!
Il compito dei TG è quello di fornire notizie in tempo reale mentre l’approfondimento dovrebbe andare ai quotidiani che in genere vengono stampati solo una volta al giorno. Perche’ allora le edizioni serali dei TG sono sostanzialmente identiche alle prime edizioni? forse che in una giornata, nel mondo, non succede nulla di cui valga la pena parlare? e perche’ spesso ascoltiamo notizie del giorno prima? perche’ a volte le notizie sono tratte da servizi pubblicati da SETTIMANALI usciti in edicola? perche’, perche’, perche’…?
Perche’ chi si definisce o chi vorrebbe essere SERVIZIO DI INFORMAZIONE non ci aggiorna, semplicemente, su ciò che avviene nel mondo e in Parlamento, invece che propinarci politica di fantasia, racconti dell’orrore, amori di personaggi del mondo dello spettacolo, opinioni dei passanti sui fenomeni metereologici, resoconti di incidenti stradali, serial di cronaca nera, scambi di accuse tra politici, gossip, storie morbose e fidanzate di calciatori? Perchè ci sommerge di opinioni e lascia i fatti a confondersi nello sfondo sempre più indefinito?
Le parole, nei TG, vengono usate in liberta’, al di la’ del loro reale significato. L’italiano e’ un fastidioso sospetto, la sintassi un orco terribile dal quale tenersi prudentemente alla larga così  come si fa con la grammatica . La dizione diventa gioiosa (o a volte mesta) interpretazione e i difetti di pronuncia, le inflessioni dialettali, gli impappinamenti una bandiera da sventolare con orgoglio.
Sono i TGiornalisti davvero incapaci? sono forse in riprorevole malafede? ci danno, tutto sommato quello che vogliamo e/o quello che ci meritiamo? Niente di tutto questo, amici miei carissimi, trattasi semplicemente di SPETTACOLO. Spettacolo gentilmente offerto da chi ci vuole bene e pensa per noi, da chi non vuol farci preoccupare di sciocchezze politico-sociali, ma spingerci a trascorrere il tempo che dovremmo dedicare ad informarci nella maniera piu’ spensierata possibile. GRAZIE!!!!!
Una domanda. Se i TG sono fatti con lo scopo di intrattenere e divertire noi sottosviluppati telespettatori, perche’ non farli fare a veri attori al posto di quelli che ci sono ora che, anche se a mezzobusto, hanno una recitazione che un pochino (ma solo un pochino) lascia a desiderare?
E adesso, Ladies and Gentleman ecco a voi il TGHorror!

← TGHorror

Bellezze senza tempo

Nella Home page del TGHorror seleziona la categoria (View category →) per scorrere le voci che contiene, fai click su una voce per leggerne il contenuto e magari anche per esprimere, con un semplice click, il tuo eventuale apprezzamento.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Verbo usato, più o meno dal 2014, da tutti gli speaker di tutti i TG per indicare un apprezzamento o una buona parola ricevuti da un personaggio importante: “Il ministro dal dei tali incassa l’approvazione di questo e quello”, “Il presidente questo e quello incassa la solidarietà di tal dei tali”.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
0 persone trovano divertente questa perla del TG.


Per ragioni note soltanto a loro, e forse neanche tanto bene, i TGiornalai abusano in continuazione di metafore, a volte davvero scontate come quando, per definire una successione al vertice di un’azienda, parlano di “cambio della guardia” altre volte agghiaccianti come quando, invece di usare il termine “ucciso” o “assassinato”, dicono “giustiziato”, come se si trattasse di qualcosa voluto dalla legge.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
2 persone trovano divertente questa perla del TG.


Quando i sindacati o categorie diverse di persone entrano in stato di agitazione (che potrebbero chiamare proprio così: “stato di agitazione”) i leggendari TGiornalai dicono che sono scesi “Sul piede di guerra”. Ora non so per quale motivo venga usata questa definizione attribuita al popolo pellerossa dai libri per ragazzi deggli anni ’60/’70, il fatto che comunque i TG la usino in continuazione è l’ennesima prova della loro pochezza intellettuale.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Una prova del fatto che i TG fanno disinformazione anzichè no? Ogni volta che chiamano premier il presidente del consiglio italiano dicono una bugia, perchè in Italia non esiste il premierato.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
2 persone trovano divertente questa perla del TG.


Una volta che uno sportivo conquista un titolo, il titolo non gli viene sottratto solo perchè l’anno successivo un altro atleta se lo aggiudica. Un campione del mondo di calcio rimane campione del mondo dell’edizione che ha vinto, il suo palmares non viene cancellato così come l’albo d’oro della manifestazione. Eppure i TGiornalai continuano a chiamare “ex” i vincitori di manifestazioni sportive del passato: l’ex campione del mondo, l’ex medaglia d’oro olimpica e così via…

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
2 persone trovano divertente questa perla del TG.


Un altro topos dei TG è: “Fumata nera”, usato quando un accordo salta o una trattativa non va a buon fine con riferimento sottinteso alla fallita elezione del papa dopo una votazione del Conclave. La ragione di questa metafora è naturalmente da ricercare nella mancata volontà di usare la lingua italiana in modo corretto e nell’intenzione di affidarsi a immagini e metafore per spettacolizzare la notizia e ridurla a qualcosa di molto semplice, adatto al cervello primitivo che i TGiornalai attribuiscono ai telespettatori.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


L’uso dell’iperbole, da parte dei TGiornalai e’ ormai prassi consolidata. Esempio tipico: definire “Trionfo” (vittoria splendida, gloriosa, strepitosa, eccezionale) ogni semplice, anche striminzita, vittoria. L’iperbole e’ usata costantemente, anche, soprattutto, non in ambito sportivo.
L’uso dell’iperbole, per i nostri TGiornalai, e praticamente un obbligo, altrimenti le notizie insulse e prive di utilita’, che propinano a man bassa, non verrebbero assolutamente tollerate dal pubblico.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


L’indice Dow Jones, il Nasdaq, Il Numtel, il MIB 30…
(n.d.r. Se fossi un giocatore di Borsa, intendo uno vero, non aspetterei certo il TGiornalaio per aggiornarmi sull’andamento della Borsa. Tantopiù se giocassi a Wall Street. Devo dedurre che le notizie di Borsa sono dirette a noi non-giocatori di Borsa. A noi poveri. Qualche anno fa alcuni signori molto ricchi, non potendo diventare ulteriormente ricchi con i mezzi che avevano allora a disposizione, inventarono un bel gioco fatto di parole. Azioni, bond, nuovo mercato, obbligazioni, Borsa e cosi’ via. Abbassarono gli interessi bancari in modo schifoso, per rendere il deposito bancario non attraente, e ci dissero che il nuovo risparmio, quello piu’ moderno e redditizio, era consegnare i nostri Soldi a loro.
Ci siamo cascati e glieli abbiamo dati. Se li sono presi tutti.
Al giorno d’oggi e’ chiaro anche alle foche che la Borsa e’ stata un trucco per rubarci i nostri risparmi, ma ancora i nostri valorosi TGZozzoni, ogni giorno ci raccontano di Wall Street e dell’andamento del Dow Jones.
A che scopo visto che non abbiamo piu’ Soldi da regalare ai ricchi?
Forse perche’ i TG pagano profumatamente persone esperte in economia e sono costrette ad usarle? per abitudine? Perche’ continuano a chiamare I Mercati quelli che invece sono I Mercati Finanziari?
Se vogliono proprio parlare di economia perche’ non ci spiegano decentemente come mai, dopo DUE guerre nel golfo, il prezzo del petrolio continua a salire? o qual’e’ la relazione, se mai ce n’e’ una, tra I Mercati Reali ed I Mercati Finanziari?
D’accordo, anche loro devono mangiare e non vogliono pestare piedi potenti, comunque con le pagine economiche, ormai, stanno valicando i limiti della decenza.)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
2 persone trovano divertente questa perla del TG.


Altra caratteristica dei nostri beneamati TGSpeaker sono Le vocine.
Non si limitano a leggere le veline, le interpretano, recitano. Alcuni inviati molto dotati, addirittura le mimano (giuro, ho visto anche questo)
Vocine sbarazzine per le notizie sbarazzine, meste per le commemorazioni, furbette per i NIP (spiace ma in Italia VIP proprio non ce n’e’) e cosi’ via.
Sembra di ascoltare la nonna che racconta la favoletta.
Non e’ cosi’.
Non e’ la nonna.
E’ il TGSpeaker.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Mammina, mammina….
(n.d.r. mi spiace parlare di questo, perche’ tratta di fatti reali e drammatici, nei quali sono coinvolte persone vere che hanno perso la vita. Questo messaggio e’ per restituire la dignita’ che e’ stata loro portata via dai TGiornalai. Una persona che muore non e’ una notizia. Pensateci bene, se il TGSpeaker dicesse: “Aumento dell’IRPEF deciso dal ministro dell’economia. Una Donna affoga cercando di salvare la figlia. Aumento delle sigarette, dell’elettricita’, della benzina, del gas, dell’acqua. Il ministro dell’economia si e’ comprato una barca da quindici metri.” noi spettatori a quali notizie presteremmo piu’ attenzione? la Donna morta e’ una notizia tristissima, un dramma spaventoso per la sua famiglia, gli amici, i conoscenti. Le altre notizie sono un dramma per tutta l’Italia. Ma se le altre notizie non sono date, o sono date marginalmente ed alla morte della Donna viene dato ampissimo spazio ecco che diventa nazionale, se non d’importanza nazionale, anche questa notizia. Ci fa interessare, popolo di guardoni, ad un fatto a cui non si puo’ rimediare, e ci fa disinteressare a quello a cui potremmo rimediare col nostro voto. Poco importa se con questa azione i TGMarchettari entrano nella vita di gente disperata per farne spettacolo, se il loro dolore diventa show. Va bene cosi’, lo share aumenta come lo stipendio dei TGZozzoni.
Tutto questo potremmo anche accettarlo.
Ma cosa succede quendo il dramma non ha avuto testimoni?
Niente paura, i TGNarratori si inventano la dinamica del fatto, si inventano le parole che i protagonisti hanno pronunciato, si inventano tutto.
Mentre la mamma affoga quindi, ecco per il TGZozzone cosa accade:
la bambina grida: “Mammina, mammina, perche’ non ti muovi piu’?” mentre una mano ormai senza vita affiora dall’acqua.

Nel caso di due ragazzi trovati affogati, si sono andati ad inventare che:
il ragazzo A scivola nell’acqua e non sa nuotare. Neppure il ragazzo B sa nuotare ma si getta ugualmente in acqua per salvare l’amico quindi affogano tutti e due. Il racconto naturalmente non era cosi’ sintetico, ma molto drammatico e dettagliato ed i ragazzi A e B venivano chiamati con i loro veri nomi. Poco importava se non c’era alcun testimone, se si dava al ragazzo A la patente di sbadato ed al ragazzo B quella di eroe. Poco importava che quello che il TGspeaker raccontava era frutto della sua fantasia e che se anche fosse stato vero, un minimo di umanita’ e decenza avrebbero impedito la spettacolarizzazione di un evento cosi’ triste. Il servizio era fatto!! Lo spettatore contento! L’aumento vicino.

Come chiamereste voi questa forma di giornalismo? io un nome ce l’ho: pornografia.)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Nel mirino…
(N.D.R. questo e’ Nel mirino di quello, quello e’ Nel mirino di quell’altro…un vocabolario estremamente ridotto per i nostri TGiornalai. Sicuramente credono di dover parlar semplice perche’ noi che assistiamo al triste spettacolo siamo gente semplice o forse perche’ se parlassero un po’ piu’ complesso usciremmo dal nostro stato di semplicità e questo proprio non sarebbe bello: dovrebbero finalmente cominciare a fare il loro lavoro…)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Mi sono sempre domandato la ragione per la quale i TGSpeaker, leggendo le loro veline, usino una punteggiatura ipotetica, infine l’illuminazione mi ha colto improvvisa: non e’ ipotetica la punteggiatura, e’ poetica.
Una frase come:

“L’UOMO, CHE NON DOVEVA ESSERE IN QUEL POSTO, ERA EFFETTIVAMENTE IN UN ALTRO POSTO”

nelle mani (e nella voce) dei nostri amatissimi (ed a volte abbronzatissimi) TGSpeaker puo’ trasformarsi in un opera degna del miglior Montale.
Il TGSpeaker leggerebbe la frase cosi’:

“L’Uomo CHE NON
DOVEVA
ESSERE IN
QUEL POSTO ERA
EFFETTIVAMENTE IN
UN ALTRO
POSTO”

Pensavamo fossero ignoranti e presuntuosi invece sono dei poeti, anzi

in
vece sono
dei
poeti

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
2 persone trovano divertente questa perla del TG.


Le specialita’ olimpioniche
(n.d.r. Magari esagero…comunque olimpionico e’ l’atleta che partecipa all’olimpiade, il record stabilito alle olipiadi, un costume.
Il resto e’ olimpico.

Lo ammetto, nel calderone della nuova Lingua italiana ormai tutto e’ sinonimo di tutto, anche i dizionari cominciano ad arrendersi. Comunque mi piacerebbe sapere se i nostri TGOlimpionincici si sono mai chiesti perche’ lo stadio di Roma si chiama Stadio Olimpico e non Stadio Olimpionico…
Che sciocco che sono, i nostri TGOlindi son mica giornalisti detective…sbaglio ancora…indagano, indagano, dovreste vedere come si scervellano consultando il menu del ristorante)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


(Quando i TG speakers debbono presentare un servizio, sembra si rivolgano ad un pubblico di stupidi, invitandoli a fare quello cha gia’ stanno facendo)

Quardate queste immagini.

Ascoltate.

Guardate.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Ritornelli:

Non si placa (l’afa, la polemica, il Maltempo, l’interesse ecc.)

Non arrestarsi (l’afa, la polemica, il Maltempo, l’interesse ecc.)

Infuriare (l’afa, la polemica, il Maltempo, l’interesse ecc.)

Blindare (quartieri, citta’, case, ecc.)

Ed e’ subito (afa, polemica, il Maltempo, interesse ecc.)

Emergenza (afa, Maltempo, criminalita’, clandestini)

Scatta (il campionato, la polemica, l’afa, il Maltempo, l’emergemza)

Panico

Rabbia (usata come sinonimo di: tristezza, timore, sconcerto, paura, curiosita’, fame, sete, allegria, voglia di fare un bagno, desiderio di grattarsi e cosi’ via. Quando e’ usata in congiunzione con tutti i casi esposti sopra ottiene l’effetto maggiore: “Non si placa la rabbia mentre infuria la polemica sulla citta’ blindata. Ed e’ subito il panico mentre scatta l’emergenza che non si arresta”. Costruitevi il vostro esempio da soli, ora…)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
2 persone trovano divertente questa perla del TG.


Nuova modalità di misurazione della temperatura introdotta ultimamente attraverso i mass media.
La scala Celsius non è più sufficiente, mò ti dicono:
“Ci sono 35° ma tu ne percepisci, (sottinteso che devi percepire )almeno 40 perchè c’è umidità.”
E tu ti senti un coglione. Ma come faranno a sapere come io percepisco?

Un giorno un tizio, in qualche parte del globo terracqueo, aveva un gran caldo, ha quardato il termometro ed ha scoperto che c’erano, per esempio, solo 25 gradi. “Oibo'” ha pensato “e com’e’ che sento cosi’ caldo?”, lungi dal dare la colpa all’impepata di cozze mangiata la sera precedente, si e’ precipitato a consultare l’igrometro scoprendo, con orrore, che l’umidita’ era un pò più alta del consueto. Ha dedotto che con una temperatura di xx gradi e una umidita’ del xx% LUI stava di merda come quella volta che c’erano stati 35 gradi. Si e’ poi preparato una bella tabella, uguale a quelle delle tabelline, nella quale facilmente incrociando le temperature con l’umidita’ poteva ricavare l’equivalente temperatura “nornale” che faceva sentire di merda LUI.
Siccome penso che l’inventore della tabella non fosse uno sciocco, ma solo preda di allucinazioni da cozze avariate, sono convinto che la “temperatura percepita” rappresenti, comunque, una temperatura “ideale” con un tasso di umidita’ standard. Il fatto piu’ importante è, comunque, che la tabella vale solo per lui, giacche’ ognuno di noi ha una diversa percezione e tolleranza al calore: alla medesima, alta temperatura, alcuni vanno in stato catatonico ed altri sono freschi come rose, un finlandese sopporta peggio il caldo di un africano, un indiano regge l’umidita’ piu di un sahariano eccetera eccetera.
La temperara percepita applicata a tutta l’umanita’ e’ solo una cazzata. Lo e’ anche applicata solo a me e a mio cugino per la verità. Vale solo per il signore dell’impepata di cozze.
Ma perche’ ignorare una cosi’ bella, seppur inutile e fallace, scoperta? E cosi’ in nostri valorosi TGiornalai ormai neppure ci riferiscono la temperatura reale ma annunciano direttamente e fieramente quella percepita…

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Tutta colpa di…
(n.d.r. altra frase ricorrente e anche questa molto irritante: qualcuno combina un “disastro” o comunque qualcosa di “non positivo”? allora “Tutta colpa di” qualche evento collaterale o di terzi. La parola “colpa” e’ anche usata, in luogo di “merito” e “causa”. L’intenzione dei TGSpeakers e’ chiara: i loro propositi erano lodevoli e se i TG fanno schifo e’ Tutta colpa di… qualcos’altro.)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Voleva solo…
(n.d.r. frase ricorrente ed ormai davvero irritante: Voleva solo (prendere un gelato, fare una passeggiata, stare con la fidanzata, ecc.) ma (ha fatto una rapina, ha fatto una strage, l’ha accoltellata, ecc.). Il “voleva solo” rende tutto preterintenzionale. E’ un comportamento premeditato da parte dei TGspeakers, se ogni cosa e’ preterintenzionale lo sono anche i loro TG: volevano solo fare un Telegiornale ma ne e’ uscito fuori un sacco di immondizia.)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Sinonimo, usato dai cosiddetti giornalisti italiani, di vittoria.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Termine con il quale tutti i cosiddetti giornalisti italiani indicano la situazione delle persone arrestate o anche solo fermate dalla polizia.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Freddato…
(N.D.R. ma il verbo “freddare” non fa parte del gergo della malavita?
scusate, errore mio, si tratta esattamente del gergo proprio dei TGiornalai)

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Giusto per meglio creare il Telegiornale del disimpegno a cui tutti aspiriamo, i TG parlano spesso e volentieri degli animali, I nostri piccoli amici. Un TG in particolare ne parla quotidianamente quasi avesse una vera e propria rubrica fissa.
I nostri piccoli amici si esibiscono in ritrovamenti eccezionali, bontà inaudite, intelligenze meravigliose, abilità sbalorditive.
I nostri piccoli amici sono accreditati di raziocinio sovraumano, una materializzazione inaspettata del mondo Disney.
Ognuno di noi è spinto a guardare la propria cocorita ed a Pensare: “l’unico pappagallo stupido ce l’ho io?”
L’apice del lirismo viene toccato dai nostri TGZoolai nel descrivere le ingiustizie e le crudelta’ che I nostri piccoli amici subiscono da parte dell’uomo. Se scorrete il TGHorror troverete una frase fantastica, per quanto delirante, pronunciata da un TGspeaker in un TG: Se questo e’ un cane noi siamo i carnefici.
Allora, vediamo animali chiusi in gabbia, abbandonati, Pitbull dall’aria dolce, foche insanguinate, balene sezionate, gabbiani menomati e cosi’ via…

Questo messaggio serve solo per indicare un altro tormentone che i TGiornalai ci propinano invece che fare il mestiere per il quale sono pagati profumatamente. Non e’ mia intenzione entrare nella moralita’ del loro comportamento…tuttavia mi chiedo cosa pensino i TGiornalai delle galline, dei maiali, delle mucche ed altri animali che allegramente divorano quando si recano, in bella compagnia, al ristorante. Pensano che siano verdura? pensano che il maiale allevato per essere mangiato abbia meno dignita’ di un gabbiano, di un cane? ne hanno mai sentito le urla strazianti, prima di essere ucciso? hanno mai ascoltato quelle di una mucca? sono mai passati vicino ad un allevamento industriale di polli? ne hanno mai respirato l’odore di morte che lo circonda? hanno mai visto i bellissimi pulcini trattati come fagioli? (presi da un cesto e buttati in un altro mentre, tra un cesto e l’altro, viene staccata loro la testa).

Insomma forse un discorso morale minimo andrebbe fatto non credo pero’ che TGiornalai sarebbero in grado di comprenderlo, almeno non quando mangiano bistecca e pollo ripieno al ristorante.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


I TG speakers (chiamarli giornalisti e’ un po’ esagerato) devono aver partecipato a lezioni colletive di dizione, che li hanno portati praticamente tutti quanti a stringere le “O” fino a trasformarle in “U”!
Cosi’, nei nostri amati TG, Bologna si pronuncia “Bulugna”, Comitato si pronuncia “Cumitatu”, Colore diventa “Culure” e cosi’ via…
Grazie ragazzi, vi amiamo!

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Alcuni TG, chissa’ come mai, francesizzano l’italianissimo nome “Cogne” in “Cogn”

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Ecco alcune sciocchezze, in ordine sparso, ascoltate durante la telecronaca di una partita di Calcio:

1-Attaccare lo spazio
2-Fare la diagonale
3-Incornare
4-Piattone
5-Ripartenza
6-Cambio passo
7-Tiro strozzato
8-Addomesticare la palla
9-Scaricare il pallone
10-Alimentare l’azione
11-Non ha creduto nelle intenzioni del compagno

Mille altre sono state dette durante la partita, impossibile ricordarle tutte. L’unico cliche’ calcistico che mancava, purtroppo, e’ “ha il problema di girarsi”…io mi sono sempre immaginato un Calciatore che prende la palla e poi si ferma a Pensare: “la palla l’ho presa, ora mi devo girare. Come mi giro? sposto la punta del piede sinistro verso sinistra e poi la punta del piede destro verso sinistra o la punta del piede destro verso destra e poi la punta del piede sinistro verso destra o la punta del piede sinistro verso sinistra e poi la punta del piede destro verso destra o la punta del piede sinistro verso sinistra e poi la punta del piede destro verso destra? ma se sposto solo le punte forse poi cado, mi converra’ spostare tutto il piede? dovro’ muovere tutta la gamba o muovere il piede e’ sufficiente? Che problema! come se non bastasse ‘sto casino devo pure Pensare al pallone…ma non era meglio se facevo lo stenografo?”
Bei tempi quelli de “ha il problema di girarsi”, ascoltando le cazzate del telecronista ci si divertiva piu’ che con le battute di Groucho Marx.
A volte nel tempo che impiegava il cronista a dire “ha il problema di girarsi”, il Calciatore si era girato, aveva segnato, esultato e scambiato due chiacchiere con l’arbitro.
Incurante di tutto, all’azione succssiva, appena lo stesso Calciatore riceveva di nuovo il pallone, ecco ancora il cronista gridare “ha il problema di girarsi!!” nel tempo occorrente a due o tre azioni di nascere, svilupparsi e morire.

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Sinonimo, usato dai cosiddetti giornalisti italiani, al posto del verbo “cercare” o “ricercare”

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


Un rogo e’ una catasta di legno alla quale si dà fuoco. In passato in cima al rogo era possibile trovarci una povera donna accusata di stregoneria da parte di pazzi cialtroni da qui il detto “al rogo, al rogo”. In comune con l’incendio il rogo ha solo il fuoco, un po’ come le autovetture che hanno le ruote in comune con le carrozzelle.
I nostri TGiornalai non conoscono quasi piu’ la parola “incendio” usano sempre piu’ spesso la parola “rogo”. Perche’? per sembrare piu’ intelligenti?
Dovremmo davvero aspettarci, allora, che comincino a chiamare le automobili “carrozzelle”?
“Il presidente e’ giunto con una carrozzella blindata, scortata da diciotto velocipedi artumidati”
Va bene… artumidato non so che cosa significa…secondo voi in che percentuale i TGiornalai conoscono il significato delle parole che dicono?

Clicca qui se trovi divertente questa perla dal TG.
1 persona trovano divertente questa perla del TG.


← TGHorror