Tag: Sylvie Vartan

I 10 gruppi preferiti dal Manodipietra (ver. 3.1)

C’è un momento nella vita d’ogni donna, d’ogni bambino, d’ogni animale e perfino in quella d’ogni uomo, nel quale occorre fermarsi per fare alcune considerazioni legate, in qualche modo, al percorso intrapreso per raggiungere quello specifico momento. Le domande che ci si pone durante queste riflessioni son quelle consuete: esiste...

Photograph

Molti non lo sanno ma, tra i membri dei Beatles, Ringo Starr era quello che riceveva più lettere e affetto dai fan ed è perfettamente inutile domandarsi quale fosse la causa del fenomeno: come si poteva non amare Ringo? lui era quello semplice, tendenzialmente felice e vero portabandiera dei valori...

Povera Piccola

La canzone che oggi è al centro delle mie elucubrazioni è Povera Piccola di Gianni Morandi, uno dei tanti hit che il cantante di Monghidoro mise a segno nel corso dei ruggenti anni ’60. Come già sapete, cari i miei 7 lettori, il Gianni Nazionale era uno dei miei cantanti preferiti...

Tripoli ’69

E’ solo una canzone ma, chissà perchè, ascoltandola ti par di sentire suoni che non provengono dalle casse, avverti profumi che non sono nell’aria e colori diversi da quelli che vedi infiammano i tuoi occhi. I casi sono due: o quella canzone ha risvegliato dentro di te ricordi che erano...

Minima n°8

La musica non è solo nel pentagramma o tra le dita di un musicista, la musica è ovunque: nel rumore di un altalena, nello scorrere di un rosario, nel suono di un pallone che, colpito con forza, rimbalza per terra o contro le mani avversarie.  Per quanto riguarda il calcio...

Neil Young, Il sogno di un Hippie

Credo che Neil Young sia stato il mio primo mito adolescenziale. Ce ne sono stati altri che lo han preceduto, è vero, mi viene immediatamente in mente Sylvie Vartan, ma qui cado nell’ovvio perchè se avete la mia età e da bambini non siete stati fan sfegatati di Sylvie Vartan...

Fabrizio De Andrè in concerto

Una volta bisognava chiamarle con il cognome, e per me fu sempre la maestra Barbero, non Giuseppina come si userebbe adesso. Faceva il suo lavoro per vocazione e questa è una cosa molto rara oggi come ieri: ci sono buoni insegnanti e ottimi insegnanti, ma insegnanti nati con la vocazione...