Tagged: Pink Floyd

0

Marta

L’epoca d’oro del progressive, grossomodo i primi due terzi degli anni settanta, fu anche l’epoca d’oro del 33 giri che improvvisamente si ritrovò a essere considerato opera d’arte come oggetto in sé e non soltanto per il contenuto. L’artwork, oggi si chiama così, acquisì la medesima importanza della musica spingendo creativi,...

0

A Saucerful of Secrets

Una delle caratteristiche tipiche della storiografia è il saper dare il meglio di sé soltanto trattando i fatti e di non avere la capacità di districarsi in modo soddisfacente con l’etica del periodo che di volta in volta prende in considerazione. Se con il costume (inteso come usanze e modi di vivere) spesso ci azzecca è con...

0

Il centro musicale: a-ha, Take on Me (1984)

E a un certo punto, come dal nulla, comparvero i centri giovanili – o meglio, noi ragazzini venimmo a sapere, in qualche modo, che i centri giovanili esistevano e ci si poteva entrare. Fra l’altro, il termine “centro” sembrava pensato apposta per attirare un giovane forlivese, perché alla gente della...

0

Baciami Alfredo

Come già vi ho spiegato altrove, cari i miei 7 lettori, il progressive non mi è mai piaciuto, a parte alcune lodevoli deroghe, soprattutto perchè il rock’n’roll mi ha visto nascere, il beat mi ha svezzato e, come se tutto ciò non fosse sufficiente, è stato il punk che mi ha insegnato a...

0

Celebration

Io non lo ricordo mica qual è il primo concerto rock al quale ho partecipato. A un certo punto ho deciso che era quello dei Santana nel 1972 ma se sono abbastanza sicuro dell’anno, sull’artista ho dubbi piuttosto forti, essendo ormai passati lustri a manciate ed essendo la mia testa ormai...

Farfisa FX1000

Il Farfisa FX1000 arriva in una scatola, più o meno, della dimensione di una risma A4 contenente lo snello manuale, l’alimentatore, il cavo USB e l’expander. L’alimentatore serve se si ha intenzione di suonare con una tastiera/controller senza l’ausilio di un computer, in modalità, diciamo così, stand-alone, altrimenti conviene lasciarlo tranquillo nella...

0

The Monthly Cover: Kate Bush

Copertina super per febbraio 2014! La prima vera grande star femminile inglese dal dopoguerra, milioni di dischi venduti in tutto il mondo, Comandante dell’Impero Britannico (onoreficenza superiore a quella ricevuta dai Beatles che era un semplice Membro dell’Impero Britannico) e chi più ne ha più ne metta. Sto parlando di...