Tacco quindici, paillettes e formaggio di fossa: Lou Reed a Sogliano sul Rubicone

Estrema Riluttanza

È un limpido mattino di febbraio che segue un giorno e una notte di tormentato travaglio. Il giovin fagotto recentemente arrivato se ne sta lì in attesa che qualcuno le dica chi sarà. Tutti i candidati passati al vaglio negli ultimi mesi, da Candida a Rufus passando per Folco e Cleopatra, vengono immediatamente spazzati via, la realtà prende prepotentemente piede. Mai visto nessuno così recalcitrante all’idea di entrare in questo mondo. “Si chiamerà Estrema Riluttanza”

You may also like...

9 Responses

  1. Stonehand Blues ha detto:

    Tra i meriti/demeriti del grande Lou Reed, autore di alcune tra le mie canzoni preferite, c’è l’aver scritto uno dei brani più usate nelle pubblicità e letteralmente massacrato in migliaia di cover oppure valorizzato in migliaia di altre: Walk on the Wild Side. A titolo di esempio (buono? cattivo?) ecco l’interpretazione di Vanessa Paradis.: http://www.youtube.com/watch?v=-VPe4T4C56c

  2. Alessandra Zoffoli ha detto:

    qui ci vuole un inchino e pure la riverenza…you genius!

  3. Stonehand Blues ha detto:

    Quando avrai assaggiato quelle del mio discount, all’olio di semi di pianta carnivora (Euro 0,42), non vorrai nient’altro…
    Ma ora siamo in fremente attesa delle patatine fritte in olio di oliva di fukushima (Euro 0,38)…pare che se l’orizzonte è libero si può avvistare il camion che le trasporta già a 100/150 Km. Anche con la nebbia!

  4. Estrema Riluttanza ha detto:

    Apprezzo il pensiero ma dopo decenni di test sono mooolto esigente in fatto di patatine; fino all’anno scorso vincevano quelle dell’Ikea, recentemente sono state scalzate da quelle light dell’Eurospin, talmente buone da farmi superare la mia totale avversione ai prodotti light in genere.

  5. Stonehand Blues ha detto:

    Qui a Torino se non si fa molto caso alla marca con 35 euro si possono comprare anche 70 buste di patatine da 200g! e se non si fa molto caso al motore lubrificato, in precedenza, dall’olio nel quale le patatine sono state cotte, si può anche arrivare a portarsene a casa 80!

  6. Stonehand Blues ha detto:

    le “…panterone inguainate in roba scintillante e paiettosa…” e “…le fighe di legno tirate a balestra con schiena nuda e tacco quindici…” sono una componente indispensabile in un concerto di Lou Reed, è probabile che facciano addirittura parte del suo entourage!

  7. Estrema Riluttanza ha detto:

    Noi saliremmo anche su un trattore arrugginito, ci conosci 🙂

  8. Stefania Albertini ha detto:

    Bellisimo ed azzeccatissimo il racconto! ma quando cambierò la macchina…a vostre spese (visto il servizio reso in questi anni come autista)… posso concedervi la scelta del colore del nuovo dolide…rigorosamente scomodo per scoraggiare i passeggeri!!! ma sò che è inutile…purtroppo 😉

  9. Estrema Riluttanza ha detto:

    OPS!!! IL TITOLO!!!! “Tacco quindici, paillettes e formaggio di fossa: Lou Reed a Sogliano sul Rubicone” 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *