SI7: se lo conosci lo eviti, se lo conosci non ti uccide

Estrema Riluttanza

È un limpido mattino di febbraio che segue un giorno e una notte di tormentato travaglio. Il giovin fagotto recentemente arrivato se ne sta lì in attesa che qualcuno le dica chi sarà. Tutti i candidati passati al vaglio negli ultimi mesi, da Candida a Rufus passando per Folco e Cleopatra, vengono immediatamente spazzati via, la realtà prende prepotentemente piede. Mai visto nessuno così recalcitrante all’idea di entrare in questo mondo. “Si chiamerà Estrema Riluttanza”

You may also like...

1 Response

  1. LaClodia ha detto:

    …ho sentito dire di gente che si è iscritta ad un corso di Yoga per ritrovare gli addominali e tenere sollevata la moto durante il periodo estivo, non escludo che ci sia un corso di Yoga adatto a rafforzare il ditino che ti serve per il barrè, oppure, come seconda istanza, potresti recarti all’omonimo club alla piaztèna, passarci più tempo possibile, farti assumere dalla mamma di Paolo che ci metterei la firma per arrivare come lei alla sua età e magari quando esci, come per magia, sei capace.
    Non demordere, da PIU’ giovane suonavo la chitarra convita di intonare Terra Promessa, mia sorella teneva il ritmo e cantava (evidentemente c’è un linguaggio strano tra sorelle che solo loro capiscono) e mia mamma, a distanza di anni (non dirò quanti neanche sotto tortura) continua ad asserire che NON SI CAPIVA UNA BENEMERITA CIPPA di quello che suonavamo/cantavamo.

    Chi nasce tondo non può morire quadro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *