Settimana 25. Di cancelleria, maestre nevrotiche e ricordi

Elisa Rocchi

Appassionata lettrice, convinta sostenitrice del potere salvifico delle storie e delle parole, scrive per diletto e per professione. Ascolta musica senza troppe convinzioni di genere. Non ha orecchio, non ha senso del ritmo ma gusti precisi, sentimenti e ispirazioni. Lavora con bambini, ragazzi e libri, si occupa di un milione di cose e alla domanda “chi è?” prova sempre un po’ di imbarazzo perché non sa bene come rispondere se non facendo sedere il suo interlocutore e raccontandogli le impossibili peripezie di una trentenne che vive “a progetto”… (www.stormteacup.altervista.org)

You may also like...

1 Response

  1. Paolo Miserocchi ha detto:

    Pensate ciò che Vi pare, ma io ne ascolterei per ore… di paturnie, ruffianerie, ricordi all\’incontrario, saggezze semplici e futuriste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *